CARICAMENTO

Digita per cercare

Cani Gatti

Cani in condominio: come comportarsi?

Diffondi la notizia.
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
    42
    Shares

Vediamo quali sono le linee guida da seguire per tutelare i cani in condominio

I veri “animali” sono i  vicini

Si sente sempre più spesso parlare di persone scontente all’idea di avere dei cani in condominio. Se il tuo animale è educato ed entrambi rispettate le regole, non c’è motivo per cui i condomini dovrebbero lamentarsi. Nessuno può permettersi di maltrattarlo e magari fargli del male. Puoi comunque correre ai ripari nel caso il tuo cane venisse minacciato in qualche modo. Basta presentare subito una denuncia alle Forze dell’Ordine. Anche in caso di minacce ignote.

loading...

Linee guida per una convivenza civile

Con questi piccoli accorgimenti puoi mettere a tacere tutti i condomini insoddisfatti:

  • Controlla la salute del tuo cane. Fai mettere il microchip, sottoponilo a vaccinatura, sverminazione e trattamento contro i parassiti.
  • Il cane deve essere portato a spasso al guinzaglio.
  • Porta sempre con te sacchetti per raccogliere i suoi bisogni e risciacqua il punto dove ha fatto pipì.
  • Non lasciare il tuo fido solo in appartamento troppo a lungo. Potrebbe abbaiare e disturbare i vicini. I cani in condominio che si comportano così vengono spesso etichettati come animali molesti.
  • Stipula un’assicurazione di responsabilità civile per danni contro terzi. Per quanto possa essere buono un cane può sempre causare qualche piccolo guaio, è bene tutelarsi. La polizza assicurativa può prevedere rimborsi per spese veterinarie e sanitarie in generale.

Cani e gatti fanno parte del nucleo familiare

Il Codice Civile parla chiaro. I cani e tutti gli animali d’affezione possono entrare in un condominio liberamente. I regolamenti condominiali non possono vietare in alcun modo l’ingresso ad animali domestici. In particolare, cani e gatti sono da considerare a tutti gli effetti componenti della famiglia. Vietare di avere un animale in casa è una vera e propria limitazione ai diritti personali ed individuali. Nessun regolamento può vietare il godimento esclusivo delle proprietà di ciascun condomino.

Divieti condominiali nulli

I divieti contro i cani in condominio possono essere annullati. Se il divieto non compare tra gli argomenti all’ordine del giorno risulta nullo. Basta inviare una raccomandata A/R all’amministratore. Se invece l’argomento è all’ordine del giorno puoi fare ricorso entro 30 giorni al Giudice di Pace. Dovrai descrivere la situazione, allegare verbale d’assemblea e attestato di buona salute dell’animale.

loading...

 

Siamo anche su Facebook, vieni a trovarci. 

 

Tags:

Potrebbe interessarti anche